Pene d’amor perdute 50’s @ Teatro Binario 7 | 9-10 maggio

Pene d'amor perdute-2

MONZA, TEATRO BINARIO 7
PENE D’AMOR PERDUTE 50’s

di William Shakespeare

regia Antonio Mingarelli
aiuto regia Silvia Giulia Mendola

con
Riccardo Bocci
Federica Castellini
Silvia Giulia Mendola
Daniele Molino
Alberto Onofrietti
Laura Pozone

assistente Giusy E. Iannone
costumi Silvia Giulia Mendola
foto Attilio Marasco

produzione PianoinBilico e Teatri della Plebe

La stagione di prosa del Teatro Binario 7, Teatro+Tempo Presente, si chiude sabato 9 e domenica 10 maggio con Pene d’amor perdute 50’s, una delle prime commedie di William Shakespeare e tuttora una delle più amate, proiettata nelle atmosfere swing e rockabilly, tra svolazzanti gonne a pois, passi di danza e versi poetici.

Dopo il recente debutto milanese, arriva a Monza uno spettacolo che coniuga linguaggi e periodi storici lontani, fatti di intrighi e amori di corte, con i lazzi e la spensieratezza degli anni 50. La vibrante poesia shakespeariana è interpretata da un cast di giovani attori tra cui alcuni volti già noti al Teatro Binario 7: Federica Castellini, Alberto Onofrietti, e Silvia Giulia Mendola, ideatrice del progetto insieme al regista Antonio Mingarelli.

Pene d’amor perdute è una lieve, affascinante riflessione sull’amore e sul desiderio, sulle acrobazie di cui è capace l’essere umano di fronte alle mille sollecitazioni della propria passione. Dotata di un ritmo travolgente, l’opera è costruita come un brillante meccanismo ad orologeria, in cui si alternano equivoci, scambi di ruolo e momenti comici.
Un gruppo di giovani nobili, capeggiato dal re di Navarra, decide di chiudersi in clausura accademica per tre anni nella totale assenza di qualsiasi forma di piacere. A scombinare ogni piano arriveranno a corte due fanciulle capeggiate da una risoluta e affascinante principessa.

Una commedia sulle mille variazioni dell’eros, un fuoco d’artificio di doppi sensi, giochi di parole nelle atmosfere spensierate e vivaci degli anni ‘50. Uno Shakespeare che unisce la poetica del Bardo a Grease, lo Stil Novo e l’estetica drive-in di American Graffiti.

Tra schermaglie amorose, rebus inestricabili e virtuosismi verbali salutiamo il pubblico di Teatro+Tempo Presente con una commedia sulla conquista dei sentimenti.
L’attività del Teatro Binario 7 però non finisce qui: dal 31 maggio all’11 luglio torna l’ormai consolidata rassegna de La Scuola Delle Arti, PaeSaggi Teatrali.