Vai al contenuto
Home » Blog » Made in America

Made in America

Made in America è una commedia americana, datata 1993, che racconta di Sarah, una donna di colore rimasta vedova e senza figli molto giovane, che decide di ricorrere all’inseminazione artificiale.
A distanza di anni la figlia di Sarah, Zora, scopre questo segreto e decide di andare alla ricerca del padre naturale coinvolgendo nel suo progetto l’amico di sempre, interpretato di Will Smith.
Zora scopre che il padre naturale è un bianco, Hal Jackson, che si rivela essere un rozzo venditore di automobili usate e scapolo impenitente che rimane atterrito nel vedersi piombare addosso una figlia inattesa, per di più di colore, ed una madre irruente e vulcanica interpretata da Whoopi Goldberg.
Hal Jackson, interpretato da Ted Danson, si sente ad un bivio: da una parte c’è la sua solita vita piena di cose inutili ma vuota d’affetto mentre, dall’altra, una vita familiare piena di calore.
Nonostante Sarah ordini alla figlia di stare alla larga dal padre, la voglia di famiglia di Zora, è così tanta da andare contro la volontà della madre portando le due donne ad uno scontro che lascia turbate entrambe.
Sarah, dopo la litigata con la figlia, ha un incidente stradale a causa del quale servono delle trasfusioni di sangue, donato sia da Zora che da Hal, e qui scoprono che l’uomo non è il padre della ragazza; questa rivelazione porta l’uomo ad allontanarsi dalle due donne ma, alla fine, la sua voglia di famiglia prevarrà tanto da presentarsi alla consegna del diploma di Zora come padre della stessa ragazza.
Il film parla di un argomento molto delicato che, anche in Italia, suscita reazioni contrastanti e reputo che un’opinione possa essere espressa, con cognizione di causa, solo da chi decide di intraprendere la strada che porta all’inseminazione artificiale.
A titolo informativo il film ha incassato più di 100 milioni di dollari in tutto il mondo e, solo nel primo fine settimana di uscita, ha guadagnato più di 12 milioni di dollari.
A Made in America assegno 3/5; la storia mi è piaciuta ma ho trovato un po’ esagerata la recitazione di Whoopi Goldberg e certe gag stereotipate a sfondo antirazzista, potevano, secondo me essere evitate.
Da culto la scena che vede Will Smith alle prese con la sua donazione alla banca del seme!

🤞 Non perderti questi consigli!

Non inviamo spam! Leggi la nostra [link]Informativa sulla privacy[/link] per avere maggiori informazioni.

Enable Notifications    OK No thanks