Milano: Palazzo Reale, in mostra l’Italia in bianco e nero

Milano_06.tifSi intitola “Gianni Berengo Gardin. Storie di un fotografo”, la mostra ospitata a Palazzo Reale di Milano e aperta al pubblico da venerdì 14 giugno. L’esposizione dopo il successo alla Casa dei Tre Oci di Venezia, arriva a Milano arricchita di una nuova sezione dedicata proprio alla “Gente di Milano”: 40 fotografie con i volti, i cortili, la storia della città che ha adottato l’artista nato nel 1930 a Santa Margherita Ligure e che proprio quest’anno lo ha insignito dell’Ambrogino d’oro.
Curata da Denis Curti, la mostra propone 180 immagini di Berengo Gardin, considerato uno dei grandi maestri della fotografia italiana: scatti in bianco e nero espressione di storie senza pregiudizi e ricche di sentimenti con una narrazione lineare e coerente. E così spiccano le foto “d’inchiesta”, sulla drammatica situazione dei manicomi in Italia e sulla vita dei campi nomadi. Immagini anche crude di un professionista che così descrive il suo mestiere: “Il mio lavoro non è assolutamente artistico e non ci tengo a passare per un artista. L’impegno stesso del fotografo non dovrebbe essere artistico, ma sociale e civile”.
Ma alla malinconia e alla triste consapevolezza di alcune foto, se ne aggiungono tante altre che testimoniano la politica, i cambiamenti sociali, gli eventi che hanno marcato la storia del nostro Paese, ma anche la vita per le strade, la gente che si incontra per caso, gli abbracci sorprendenti e spontanei. La mostra si protrarrà sino al prossimo 8 settembre.

FONTE: Il Giorno