METHAMORPHOSIS, mostra personale di Paolo Rossetto – dal 20 marzo al 7 aprile

METHAMORPHOSIS
mostra personale di Paolo Rossetto
promossa da Città metropolitana di Milano/Cultura
Foyer Spazio Oberdan, Viale Vittorio Veneto 2, Milano
dal 20 marzo al 7 aprile 2015
orari martedi-domenica10-19.30, lunedì chiuso
ingresso libero
inaugurazione giovedì 19 marzo, ore 18

Si tiene a Milano, nel Foyer di Spazio Oberdan, dal 20 marzo al 7 aprile prossimi, la mostra “Methamorphosis” di Paolo Rossetto, promossa dalla Città metropolitana di Milano/Cultura.
Si tratta di una serie di opere dedicate al profondo e accorato dialogo tra uomo e natura. Attraverso una quindicina di opere, anche di grandi dimensioni, realizzate con tecnica mista (olio, bitume, pigmenti naturali, grafite, gesso, acrilico, resine naturali), Rossetto cerca di rappresentare il surreale, il sogno, l’inconscio. Con la sua pittura surrealista, dipinta su legno con tecniche antiche e moderne, esprime questo dialogo continuo tra uomo e natura sottolineando la realtà umana nelle sue svariate forme. L’uomo si dimentica di fare parte della natura, natura da cui esso è chiamato. Circondati dalla natura siamo natura ed è questo il mondo che ispira l’artista.
Al centro delle sue opere vi è l’albero: espressione della vita e della morte, della nascita e del declino.
Dall’albero della vita nasce sempre una donna; la donna che partorisce e custodisce la vita, ma anche la donna che seduce, sensuale e giocosa.
La natura e le figure sono lo scenario di ripetute metamorfosi fermate in istanti diversi del loro lento divenire. Questo legame affascina da sempre l’artista.
La città in cui vive e il meraviglioso ambiente che la circonda è certamente prima fonte della sua passione per l’arte.