Creberg, finale di stagione

R.Vecchioni_1
 

Giacobazzi e Vecchioni per il finale di stagione

A chiudere la stagione teatrale del Creberg Teatro Bergamo,
due star della risata e della canzone:
Giuseppe Giacobazzi venerdì 16 maggio e Roberto Vecchioni il 21 maggio

Venerdì 16 maggio 2014: “Un po’ di me” di e con Giuseppe Giacobazzi_ore 21
Mercoledì 21 maggio 2014: “Io non appartengo più” con Roberto Vecchioni_ore 21

Creberg Teatro Bergamo, Via Pizzo della Presolana

Si chiude con due maestri, il primo della risata, il secondo della canzone, la stagione teatrale 2014/2014 del Creberg Teatro Bergamo. Giuseppe Giacobazzi e il suo nuovo spettacolo “Un po’ di me” è in programma venerdì 16 maggio alle ore 21, mentre mercoledì 21 maggio alle 21 arriva Roberto Vecchioni con “Io non appartengo più” tour.

Giuseppe Giacobazzi, alias Andrea Sasdelli, è senza dubbio il comico televisivo che meglio di altri è riuscito a trasporre in modo naturale la sua simpatia e la sua semplicità in spettacoli teatrali, senza dover sottostare all’enorme limite della brevità del racconto che la televisione impone. Dopo l’enorme successo ottenuto dal tour teatrale che lo ha visto protagonista per ben due stagioni con lo spettacolo “APOCALYPSE”, ora Giacobazzi è pronto per “UN PO’ DI ME (Genesi di un comico)”: il nuovo one man show imperniato sull’analisi dei mezzi di comunicazione e sull’attualità italiana. Giacobazzi, autore e anche curatore della messinscena, parla dei vizi e delle virtù dell’italiano medio nel quale si riconosce e si identifica, con qualche “confidenza privata”.

Mercoledì 21 maggio invece, spazio alla musica e alla terz’ultima tappa del tour “Io non appartengo più” di Roberto Vecchioni. Il cantautore si esibirà con la sua storica band: Lucio Fabbri (pianoforte, violino, chitarre), Massimo Germini (chitarre), Roberto Gualdi (batteria) e Marco Mangelli (basso), oltre ad un trio di archi formato da Costanza Costantino (violino), Riviera Lazzeri (violoncello) e Chiara Scopelliti (viola). Il tour celebra il suo ultimo lavoro discografico, Io non appartengo più, pubblicato lo scorso ottobre su etichetta Universal Music. In scaletta il professore proporrà i brani del nuovo album alternati ai classici del suo repertorio, per uno spettacolo semplice e rigoroso con la musica al centro di tutto.