Cara Alda, un ricordo di Alda Merini tra immagini e carta stampata

Cara Alda
Un ricordo di Alda Merini tra immagini e carta stampata

opere di Giuliano Grittini, testi di Maurizio Bonassina

mostra promossa da Provincia di Milano/Assessorato alla cultura

Foyer Spazio Oberdan, Viale Vittorio Veneto 2, Milano
dal 29 ottobre al 3 novembre 2013

orari martedi-domenica 10-22
ingresso libero

inaugurazione martedì 29 ottobre 2013, ore 18,
con presentazione del volume “Cara Alda” di Maurizio Bonassina e Giuliano Grittini

caraaldaLa mostra “Cara Alda – Un ricordo di Alda Merini tra immagini e carta stampata” è un racconto intorno ad Alda Merini, attraverso le immagini, le fotografie “speciali” di Giuliano Grittini. Sarà un modo per ripercorrere la figura della poetessa della Ripa e la sua Milano, qualche volta in bianco e nero, altre volte a colori ed anche con le rielaborazioni cromatiche che il fotografo e maestro incisore, grande amico e “fotografo ufficiale” di Alda Merini, ha saputo creare con la sua arte: fotografie, quelle di Grittini, che diventano “quadri d’autore” affiancati da un racconto che passa attraverso la riproduzione di testi di Maurizio Bonassina editi sul Corriere della Sera e su altri giornali, in un percorso che riserverà anche alcune sorprese: qualche inedito dettato sul filo della poesia e dell’ironia dalla poetessa dei Navigli.

L’incontro di Maurizio Bonassina con Alda Merini è relativamente recente: risale infatti al 2007. Ma fin da subito tra i due nacque una intesa profonda e quasi intima, al punto che Bonassina è diventato una sorta di suo biografo ufficiale, dando conto dei suoi incontri con Alda Merini sulle pagine milanesi del Corriere della Sera.

Il volume “Cara Alda” – edito da La vita Felice, introduzione di Giangiacomo Schiavi – raccoglie tutti questi interventi, creando una biografia ideale degli ultimi anni di vita della grande poetessa milanese.

Il libro è impreziosito da nuove, inedite fotografie scattate da Giuliano Grittini.
 
Per informazioni:
Spazio Oberdan, tel. 02.7740.6302, www.provincia.milano.it/cultura