Vai al contenuto
Home » Blog » Arianna Scommegna in MAGNIFICAT di Alda Merini al Teatro Ringhiera

Arianna Scommegna in MAGNIFICAT di Alda Merini al Teatro Ringhiera

da martedì 20 a giovedì 22 dicembre 2016 

Teatro de Gli Incamminati/deSidera/

in collaborazione con ScenAperta Altomilanese e Atir Teatro Ringhiera presentano

MAGNIFICAT


di Alda Merini / adattamento Gabriele Allevi / con Arianna Scommegna / fisarmonica Giulia Bertasi / regia Paolo Bignamini / scene e aiuto regia Francesca Barattini / foto di scena Federico Buscarino / produzione Teatro de Gli Incamminati / deSidera Teatro / in collaborazione con ScenAperta Altomilanese Teatri e ATIR Teatro Ringhiera

Le brucianti parole di Alda Merini raccolte nel libretto Magnificat suscitano una vibrante interpretazione da parte di Arianna Scommegna che sa restituire tutta la carnalità, tutta l’intimità e tutta la sorprendente immedesimazione della poetessa milanese nei panni della Vergine Maria. Nel Magnificat di Alda Merini, l’umanità di Maria fa emergere una potente contraddizione: la vastità del divino sa trovare spazio in un corpo, e per giunta il corpo di una ragazzina.
Così incontriamo lo spavento e la speranza, lo sgomento e lo stupore, il dubbio e la certezza di quella che sarà la madre di Dio.
Questo contrasto trova il suo compimento nell’accettazione del Mistero.

La poesia di Alda Merini, nelle parole di Maria, riesce infatti a far coesistere lo smarrimento presente, il ricordo dell’innocenza passata e la dolorosa consapevolezza dell’avvenire. Maria è, nel medesimo tempo, se stessa, la ragazzina che era e la madre di Dio che sarà. Un cortocircuito vertiginoso e inafferrabile.
Ed è proprio della grande poesia consentirci di scorgere questo incomprensibile.

???? Non perderti questi consigli!

Non inviamo spam! Leggi la nostra [link]Informativa sulla privacy[/link] per avere maggiori informazioni.

nv-author-image

Mihail Ottelli

Enable Notifications OK No thanks